Ti spieghiamo perchè non bisogna fermare le campagne su Facebook Ads e Google Ads in alcuni casi.

Tu sei in ferie, ma il web non chiude mai. Proprio in questi giorni di ferie gli utenti/clienti aumentano online e i tuoi competitor calano.

Una delle domande e delle richieste dei nostri clienti, di tutti gli anni in questo periodo è:
"Vorremmo bloccare le campagne SEM su Facebook e Google ad Agosto, tanto ad Agosto sono tutti in ferie..."   

Ebbene andiamo ad analizzare la situazione dal punto di vista analitico dei dati e non "di sensazione".

Sicuramente ci sono business per i quali potrebbe essere necessario concentrare gli sforzi economici in determinati periodi dell'anno, ma questi periodi sono identificati da fattori di analisi reale e non dall'idea sbagliata e dell'immaginario comune del cliente, sbagliato anche questo.

Generalmente bloccare le Campagne SEM ad Agosto porta solo un vantaggio ai nostri competitor che decidono di continuare (e non sono pochi) e di seguito spieghiamo i motivi.

Ad Agosto le visite su social e siti di notizie aumentano

Prima di tutto se abbiamo un budget da spendere, quel budget viene comunque speso con il criterio dei CPC/CPA, quindi se lo consumiamo anche ad Agosto vuol dire che ci sono clienti/lead che cliccano e sono interessati alla nostra pubblicità. Inoltre nei mesi estivi, complici le ferie, i social network come Facebook, Instagram, Twitter e i portali web (specie quelli che hanno buona portata sociale come i giornali online), ricevono un numero maggiore di click e visite perchè si ha più tempo da dedicare.

Ad Agosto ci sono i saldi sui click ;-)

Se si considera poi che diversi competitor (sbagliando), fermano le campagne web, ecco che ci si ritrova in una condizione per cui si hanno più utenti (potenziali clienti) e meno competizione.
Siccome il meccanismo di offerta per questo tipo di pubblicità sono le aste, meno partecipanti ci sono più il costo è basso.
Questa condizione porta ad avere quindi un costo per lead/acquisizione (CPC/CPA) molto più basso e di conseguenza rende molto più conveniente spendere proprio in questi periodi.

Costruisci il tuo pubblico per ripartire al rientro alla grande

Certo qualcuno potrebbe pensare che che i contatti, quando l'azienda è in ferie, sono persi. Sicuramente questo è un aspetto da considerare, ma solo per alcune tipologie di obiettivi.
Se si fanno delle campagne CPC con obiettivo le visite al sito, si sta costruendo un pubblico per gli elenchi di remarketing, a costi molto più contenuti.
Su questo pubblico poi si può intervenire al rientro dalle ferie e alla riapertura ottimizzando l'investimento. Le conversioni sul remarketing infatti sono molto più economiche ed hanno un CTR (tasso di conversione), molto più elevato.

In conclusione, in linea generale, conviene non stoppare mai le campagne ad Agosto, al massimo conviene ottimizzare le campagne per obiettivi diversi da quelli che poi prevedono una gestione immediata del cliente se siamo in ferie, come le campagne per conversione (CPA).

Buon web a tutti.
Lucasweb


Autore: Luca Di Matteo
Email: info@lucasweb.it
Google+: https://plus.google.com/u/0/+LucaDiMatteo-it
Facebook: https://www.facebook.com/lucadimatteo
Twitter: https://twitter.com/lucadimatteo

Condividi Post:

Inserisci un commento:

Inserisci questo codice di controllo: 3300